Grafica

Lo studio e la realizzazione della grafica per una brochure così come per un sito web, in tutte le sue componenti, segue delle regole precise di comunicazione.
Colori e filosofia aziendali sono la base di ogni progetto, poi il gusto e l’esperienza guidano le scelte visive.
Ma il mio mestiere di grafico si è evoluto in questi ultimi quindici anni.
Da sempre, per un lavoro tipografico, una volta che il progetto viene approvato, quel che resta è realizzare l’impianto finale con le soluzioni tipografiche scelte.
Per il web, invece, realizzare l’impianto finale significa adottare tutte le soluzioni tecniche per tutti browser e per tutti i device esistenti (e anche futuribili) al fine di visualizzare in modo corretto l’impianto grafico.

Nell’ambito della comunicazione cartacea come per il web, il verticale e l’orizzontale rappresentano le due misure con cui confrontarsi.
Per mia esperienza comprovata posso affermare che, nel mondo del web più che nel mondo della carta stampata, la grafica è sinonimo di sostanza ed equilibrio.

La perfetta armonizzazione tra il codice e il pixel offre una visione prospettica infinita, grazie alla possibilità di descrivere elementi grafici con i css, di ottimizzare la loro percezione con il jquery, di ottenere migliore visibilità, nei motori di ricerca, grazie ai tag e alle descrizioni subliminali.
Rispetto al cartaceo, un lavoro di grafica applicato ad una struttura web aumenta la percezione del mio lavoro e permette di offrire ai miei clienti soluzioni maggiormente esponenziali alle possibilità di investimento. Anche se necessita di maggior lavoro, in quanto tutti gli elementi, grafici o mediatici, vanno proporzionati non solo per la loro ottimizzazione a video, ma anche e sopratutto in funzione della tecnologia con cui verranno visualizzati (smartphone piuttosto che tablet).

Le immagini e i video e le componenti grafiche, vanno salvati ogni volta in modo diverso e descritti nei file css in merito al tipo di risoluzione che li accoglierà,  stabilita in funzione del supporto su cui verranno visualizzati (monitor, tv, tablet, smartphone).

Un esempio di come la stessa immagine viene visualizzata con risoluzioni diverse su Smartphone o Tablet

HTML
<div class="contenitore"></div>
CSS
/* il contenitore visualizza l'immagine della dimensione appropriata al device in uso */
@media only screen and (min-device-width: 320px) and (max-device-width:480px){
   .contenitore_image {width:300px; background: url(images/foto_300.png);
}
@media only screen and (min-device-width: 480px) and (max-device-width:640px){
 .contenitore_image {width:450px; background: url(images/foto_450.png);
}

Ecco dove il mestiere nobile ed antico del grafico si compenetra con la struttura logica del webmaster,  laddove i codici si abbinano alla cultura dell’estetica e alla necessità di poterla descrivere con l’ausilio dei tag.